9 Regole per avere una Pancia Piatta


Pancia piatta = Grande Confusione!

Dieta, esercizio fisico, ritenzione idrica, gonfiore, sono gli aspetti che fanno la differenza tra avere o non avere una pancia piatta.

Per esercizio fisico non intendo solo una serie infinita di addominali al tappetino, allenare gli addominali con esercizi di tonificazione è utile per creare una muscolatura forte e robusta, ma se tutta questa muscolatura è ricoperta da una bella coperta di grasso sarà impossibile vederla.

Ecco perché mangiare in modo sano e fare un po’ di allenamento brucia grassi ti sarà utile per assottigliare lo strato di grasso che ricopre i tuoi addominali.

Detto questo, passiamo alla pratica e vediamo le 9 regole per ottenere un ventre piatto.

 

ADDOMINALI E PANCIA PIATTA

Se contiamo tutto l’impegno che ci hai messo per tonificare la fascia addominale e rinunciare ai tuoi dolcetti preferiti a quest’ora il tuo punto vita dovrebbe essere praticamente scomparso.

Allora perché sembra che gli esercizi addominali non siamo serviti a niente? Circa il 60% delle donne è convinta che facendo addominali si riduce il grasso sulla pancia.

Questo non è assolutamente vero! Il grasso corporeo si riduce in modo globale e non esiste il dimagrimento localizzato.

Ecco perché è inutile fare mille addominali sperando di ridurre il grasso dalla pancia, l’unico modo per farlo è controllare la propria alimentazione, anche con pochi accorgimenti e fare allenamenti specifici che permettano di bruciare grasso, e non perderai grasso solo nella pancia, ma in tutto il corpo!

 

5 PASTI PER UNA PANCIA PIATTA?

In linea generale questo concetto funziona, ma non per tutti. C’è chi preferisce un pasto sostanzioso per minor numero di volte al giorno, quindi una sana prima colazione, il pranzo e la cena.

Per altri, solo l’idea di mangiare a mezzogiorno e non toccare più cibo fino a cena è a dir poco terrificante, quindi la regola mangia meno e più spesso non va bene a priori.

Non c’è motivo di sforzarsi a mangiare più spesso se non ti va, il numero di pasti non ha importanza, l’importante è la dimensione delle porzioni.

La cosa più importante quanto si mangia 5 volte al giorno è tenere a mente che gli spuntini non devono diventare pasti, quindi ok ad uno yogurt, un frutto oppure un pacchetto di cracker o una barretta proteica, ma assumere 300-400 calorie solo nello spuntino è decisamente troppo!

Se si pensa che in una giornata gli spuntini sono 2, se assumi 300-400 calorie alla volta, considerando che negli spuntini si dovrebbe assumere il 5-10% delle calorie totali giornaliere (dieta ipocalorica da 1500 calorie= 150 kcal a spuntino) a fine giornata avrai accumulato dalle 600 alle 800, quindi 300-500 calorie extra.

In appena due settimane questi mega spuntini si saranno trasformati in chili di troppo che si andranno a posizionare direttamente là.. nella pancia. Perché? Facciamo due conti:

per ingrassare 1 kg (di grasso) sono necessarie circa 7.000 calorie in più, se assumi 500 calorie extra al giorno saranno 3.500 a fine settimana, quindi in 2 settimane avrai assun0oi 7.000 calorie extra corrispondenti ad 1 kg di grasso in più

Quindi accertati sempre di tenere sott’occhio le porzioni di tutti i pasti, non solo dei 3 pasti principali.

 

PANCIA PIATTA SENZA GRASSI?

I grassi saturi in linea generale vanno limitati il più possibile, ma è stato scientificamente provato che mangiare cibi con grassi buoni aiuta a mantenerti più sottile.

Questo non significa che puoi festeggiare andando a mangiare pizza, patatine e dolcettino finale, è necessario includere i grassi giusti.

Quali sono i grassi giusti? I grassi monoinsaturi contenuti nella frutta secca come le noci (ottima fonte di grassi buoni e proteine per restare in forma), ma anche olio extravergine di oliva, avocado, nocciole, semi di girasole,  pesce, agnello, pollame, vitello e stare lontana da alimenti trasformati contenenti grassi trans.

 

Gli integratori aiutano ad avere una pancia piatta?

Diciamocela tutta, le pillole per la perdita di grasso sono una cavolata. Maddai.. io sarei la prima a farne una scorta annuale! Sarebbe bello e io sarei la persona più felice te lo posso giurare, ma non è così o per lo meno.. ancora non è così e la speranza è l’ultima a morire 😉

Ci sono sostanze benefiche che insieme alla dieta e all’esercizio fisico possono aiutarti a migliorare, come ad esempio la carnitina che aiuta a bruciare i grassi o gli amminoacidi ramificati BCAA che ti permettono di non bruciare i muscoli dopo l’allenamento, ma nessuna di queste, da sola ti fa fare la svolta.

L’unico e vero modo per scoprire gli addominali in modo corretto e “reale” è concentrarsi ogni giorno su ciò che si mangia e su come e quanto ci si allena.

 

Contare le calorie

La ricerca ha dimostrato che contare le calorie dei pasti, quindi essere sotto stress dalla continua ricerca di assumere meno calorie, crea ansia e non ti fa migliorare fisicamente.

Mangiare un bel piatto pieno di alimenti sani come una bella insalata mista, carne magra e un paio di fettine di pane è molto più appagante di un piatto mezzo vuoto con al centro una fetta di lasagna.

La scelta degli alimenti è fondamentale, se scegli bene non sarai più ossessionata dalle calorie che assumi, perché anche se il piatto è pieno le calorie saranno ok.

In questo modo sarai in grado di mangiare di più e sentirti piena senza allargare il tuo giro vita.

 

 Una dieta senza carboidrati diminuisce la pancia?

Nonostante quello che quasi tutte le diete dimagranti sostengono, dire addio a pasta e pane non è un’ottima idea. I carboidrati non sono il nemico della magrezza, se si abusa e si mangiano troppi carboidrati allora si ingrassa, ma questo è quello che accade con qualsiasi altro macronutriente.

Nella perdita di peso, ciò che conta è l’apporto calorico totale di fine giornata, se mangi più di quanto bruci allora ingrassi, se mangi meno di quanto bruci allora perdi peso.

Quindi se davanti ad un piatto di pasta la tua buona volontà va a farsi friggere, perché soffrire e costringere il tuo corpo a mangiare carne e pesce, quando quello che desideri è solo un sano piatto di pasta condito in modo leggero.

I cereali integrali, quindi pasta integrale, pane integrale, al farro, al kamut, alla soia, sono ricchi di fibre e saziano molto di più dei classici prodotti raffinati come pasta e pane bianco.

Mangiare 80 grammi di pasta non è la stessa cosa di mangiare la stessa quantità di pasta integrale.

 

Mangiare dopo l’allenamento va bene?

Mangiare dopo aver fatto sport non è una cattiva abitudine anzi..

Se lo spuntino ha dimensioni ragionevoli è un modo eccezionale per restare in forma, garantire al corpo la giusta dose di energia buona dopo aver fatto allenamento ed evitare di mangiare troppo al pasto successivo.

Ma perché? Dopo l’allenamento hai ridotto riserve di combustibile che avevi a disposizione nel tuo corpo e mangiare qualcosa appena finito, aiuta nel recupero fisico e muscolare. Quando il corpo è in recupero le calorie introdotte nel giro di 30-40 minuti vengono assorbite dal tessuto muscolare e non si vanno a depositare in grasso.

Frenare la fame dopo un allenamento con cibi ricchi di proteine  come uno yogurt greco una barretta proteica come questa oppure un po’ di bresaola è la scelta giusta per frenare la fame e sentirsi sazi rapidamente.

 

Perdo peso ma non perdo taglie

Perdere peso dovrebbe significare perdere grasso ma se non si mangiano abbastanza proteine si tende a perdere solamente massa muscolare e acqua. Se perdi peso con diete veloci e drastiche il risultato sarà solo un disastro, avrai perso un po’ di grasso ma hai perso anche tessuto muscolare.

Il tuo tessuto muscolare è un potente brucia grassi! Dopo ti spiego perché..

Quindi aggiungi più carne magra, pesce alla tua alimentazione quotidiana e prova lo yougur greco! vedrai che in poche settimane perderai centimetri sulla pancia.

 

SOLUZIONE: Allenamento Brucia Grasso!


logo-fixfit-vd

Clicca Qui e INIZIA A SCOLPIRE LA PANCIA!


Ora ti spiego perché l’allenamento è la svolta decisiva per una pancia piatta!

Con un allenamento intenso di 30 minuti puoi consumare circa 280 kcal, secondo te è per questo che otterrai una pancia piatta?

Certo che no! Quelle 280 kcal le recuperi al volo con 2 yogurt!

Allora perché l’esercizio mi aiuterebbe ad avere una pancia piatta?

Per 2 motivi che spesso vengono ignorati:

1) Tonificando i Muscoli Aumenti Il Metabolismo Basale

Il metabolismo basale è la quantità di calorie che il tuo corpo consuma a riposo, più i tuoi muscoli sono tonici più consumi calorie anche quando sei davanti alla tv o dormi

Con l’allenamento otterrai questo, e il tuo fabbisogno calorico aumenterà!

2) Allenandoti Consumi Le Riserve di Glicogeno Muscolare (zucchero)

Quando introduci il tuo spuntino post allenamento le calorie che introdurrai al posto di andare a far festa nella tua pancia andranno direttamente nei tuoi muscoli.

3) L’allenamento cardio (corsa, camminata ecc.) non accelera il metabolismo

Per ottenere un aumento del metabolismo basale e di conseguenza maggiorare la capacità del tuo corpo di bruciare grasso devi fare allenamenti in palestra o esercizi a corpo libero specifici che sollecitino la muscolatura.

Ok! Basta teoria!

Vuoi che il tuo corpo inizi a consumare grasso e ottenere una pancia piatta?

Abbiamo creato Fixfit per farti ottenere tutto questo, ti alleni a casa con esercizi guidati passo passo basati sul tuo livello preparazione, hai una guida alimentare con menù bilanciati che ti aiuta a mangiare sano e fidati.. ti facciamo anche divertire! 

Tantissime persone che non hanno mai mosso un dito si sono innamorate dell’attività fisica grazie a Fixfit, ci ringraziano continuamente!

L’iscrizione è gratuita, se non provi ti sarai persa una grande occasione 😉


logo-fixfit-vd

Clicca Qui e INIZIA A SCOLPIRE LA PANCIA!


 

Diuretici Naturali: Possono Aiutare a Perdere Peso?

Se stai cercando di abbassare la percentuale di acqua che il tuo corpo trattiene gli alimenti diuretici possono esserti veramente utili.…

Dolci Dietetici perfetti per la Dieta Ipocalorica

DOLCI-DIETETICI
E chi lo dice che una dieta ipocalorica ed uno stile di vita sano non vadano d'accordo con i dolci.…
Ultimo aggiornamento: 4 ottobre, 2017