Come Pulire i Funghi


Per preparare tante ricette con i funghi e non avere fastidiosi residui di terra nei piatti, come prima cosa è necessario saper come pulire i funghi e oggi vediamo come pulire e tagliare le 3 tipologie di funghi più comuni ed usate in cucina.

I funghi che più comunemente ritroviamo nelle ricette classiche sono essenzialmente 3, diciamo che sono quelli adatti ad ogni tipo di preparazione:

  • funghi champingnon
  • funghi porcini
  • funghi finferli


Quindi vediamo come pulire i funghi in modo facile e veloce, come tagliarli ed utilizzarli nella preparazione dei tuoi piatti.

Come Pulire gli Champignon

I funghi champignon sono i classici funghi bianchi, si trovano sul mercato tutto l’anno e non hanno una stagionalità precisa perché vengono coltivati 12 mesi all’anno.

I funghi champignon sono una tipologia di fungo molto ecomonica, ne esistono di due colorazioni, i bianchi e i cremini con un colore marroncino

Per pulire gli champinon come prima cosa:

  1. Taglia la base del gambo del fungo in modo da eliminare la terra
  2. Stacca il gambo dalla cappella.
  3. Spella la parte esterna della cappella del fungo, in modo da eliminare la pellicina.
  4. Elimina dai funghi gli eventuali residui di terra strofinandoli con un panno.
  5. Spella il gambo con un coltellino e poi a fettine.
  6. Taglia la cappella a fette dello spessore desiderato, a seconda della preparazione.

Come Pulire i funghi Porcini

I funghi porcini sono una varietà piuttosto costosa di fungo.

Hanno un sapore e un profumo inconfondibile e possono essere affettati sottilmente e consumati crudi con un filo d’olio e cotti per preparare primi piatti, contorni e secondi piatti molto ricercati.

Per pulire  i funghi porcini come prima cosa:

  1. Elimina la terra sul gambo, raschiandola con un coltellino.
  2. Pulisci il fungo con un panno per eliminare qualsiasi residuo di terra.
  3. Molto delicamente, stacca il gambo dalla cappella con un movimento rotatorio in modo da non romperlo.
  4. Taglia la cappella dei funghi porcini a fette più o meno spesse a seconda della preparazione e fai la stessa cosa per i gambi, tagliandoli per il senso della lunghezza.

Se una volta acquistati noti che i funghi porcini contengono parassiti basta posizionare i funghi con la testa rivolta verso il basso sopra un foglio di giornale. In questo modo i piccoli vermetti saliranno fino alla parte finale del fungo con la terra e sarà possibile staccare questa parte eliminando terra e parassiti.

Come Pulire i Finferli

Vista la loro forma a cresta, i finferli sono anche detti cresta di gallo, galletti o gallinacci.

La cappella dei finferli così estremamente irregolare di colore giallo oro li rende molto particolari e utilizzati per preparare ricette esteticamente più invitanti, ma questa loro particolarità li rende anche più difficili da ripulire dal terriccio.

Si raccolgono in estate e in autunno, si prestano benissimo alla preparazione di contorni, primi piatti e secondi piatti di carne, ma l’importante è cucinarli, a differenza di altri tipi di funghi i finferli non si mangiano crudi.

Per pulire  i finferli come prima cosa:

  1. Elimina ogni traccia di terriccio strofinandoli leggermente con un panno umido, specialmente tra le pieghe del fungo.
  2. Con la punta del coltello rimuovi le impurità sia nella superficie del fungo, sia nella parte interna.
  3. Taglia i funghi a lamelle nel senso della lunghezza.

Per eliminare qualsiasi piccolo residuo di terra basta immergere i finferli leggermente ripuliti, in una pentola con l’acqua e appena l’acqua inizia a bollire, prelevarli con una schiumarola. In questo modo tutti i residui di terra rimarranno nella pentola e il gusto dei funghi non verrà minimamente compromesso.

Errori da Evitare in Cucina

Non mettere mai in ammollo i funghi perché assorbono tantissima acqua e perdono tutto il loro sapore.

Evita di tagliare i funghi troppo sottili, perché contengono tanta acqua e in cottura potrebbero sfaldarsi completamente

Non utilizzare il gambo del fungo per ricette pregiate come per i funghi trifolati, ma utilizzalo come ripieno come per i funghi ripieni.

Barretta con Muesli a Basso Contenuto Calorico

BARRETTA-AL-MUESLI
Molte donne si chiedono se le barrette al muesli siano una scelta sana per merenda, la risposta sarà "certo, basta evitare quelle dove…

Come Cucinare i Baccelli delle Fave

come-cucinare-i-baccelli-delle-fave
Quando cucini le fave, passi un sacco di tempo a sganarle e inevitabilmente ti avanzano un sacco di baccelli che butti…
Ultimo aggiornamento: 10 novembre, 2015