Dieta della Banana


Dieta della banana o dieta della banana mattutina o The Morning Banana Diet sono tutte varianti della stessa dieta dimagrante basata sul consumo di banane per perdere peso.

Le varianti sono molto simili tra loro, in questo articolo scopriremo come funziona la dieta della banana (comprese le sue 2 varianti più famose), come strutturare il menù settimanale fino ad arrivare ai possibili vantaggi e svantaggi di questo piano dimagrante in po’ stravagante.

Dieta della banana in breve

La dieta della banana è stata ideata dalla farmacista giapponese Sumiko Watanabe che nel 2008 grazie a questo piano alimentare, fondato sul consumo di banane, ha fatto perdere ben 16 chili al marito, senza fargli soffrire la fame.

Diciamo che la dieta della banana può essere indicata sopratutto per chi desidera mangiare quello che vuole, non vuole regole fisse da rispettare per i pasti principali, non deve perdere tantissimi chili e sogna di perdere peso senza nemmeno andare in palestra.

La regola principale su cui si basa la dieta della banana classica (detta The Morning Banana Diet ) è solamente  una: mangiare una banana, o più di una, per colazione, rigorosamente cruda ed a temperatura ambiente, accompagnandola solo da un bicchiere d’acqua.

La Morning Banana Diet non è solamente una dieta semplice ma anche molto di ampia, per niente restrittiva, quindi adatta a tutti, specialmente per chi non ha voglia di mettersi a dieta sul serio.

In cosa consistono le tre varianti della dieta della banana?

Esistono 3 tipologie molto diverse tra di loro:

  • The Morning Banana Diet (dieta della banana classica) dove si mangia una banana a colazione
  • dieta della banana restrittiva , dove si mangia una banana a colazione, riso a pranzo e cena senza latticini e senza zuccheri
  • dieta della banana variante 3, dove si mangia una banana prima di ogni pasto

Dieta della banana versione classica – Come funziona

Il piano alimentare della dieta della banana classica è semplice, consiglia di mangiare una banana fresca massimo due per la colazione + un bicchiere d’acqua tiepida in modo da aumentare il senso di sazietà e velocizzare il transito intestinale, evitando la fermentazione degli zuccheri.

Per il resto della giornata non è previsto, nessun regime dietetico particolare o restrittivo, la dieta prevede solamente 7 regole di base da rispettare per poter dimagrire veramente:

  • fare colazione con una banana + acqua prima delle 8 del mattino, senza aggiungere caffè o yogurt
  • mangiare una banana nello spuntino pomeridiano che deve essere fatto dalle re 15:00 alle ore 16:00 (è possibile sostituire la banana con un altro frutto o con uno snack ipocalorico come una barretta, un biscotto)
  • vietati i dolci dalle ore 16.00 fino al termine della giornata (non bisogna consumare dolci prima o dopo i pasti)
  • andare a letto prima di mezzanotte, il riposo permette di far funzionare bene il metabolismo
  • l’esercizio fisico è facoltativo, il piano incoraggia una camminata ogni giorno solo se non genera stress
  • non bisognerebbe cenare troppo tardi, il periodo migliore è dalle 18:00 alle 20:00
  • non bere altre bevande oltre l’acqua

Morning Banana Diet – esempio di menù

Ecco un esempio di menù settimanale per capire bene cosa mangiare nella dieta della banana, le quantità non sono riportate perché la dieta non prevede di pesare il cibo, ma consiglia solamente di attenersi alla lista delle regole da rispettare.

colazione max ore 08:00: 1-2 banane + acqua a temperatura ambiente (a seconda delle dimensioni, le banane possono apportare dalle 65 kcal alle 100 kcal a frutto, una banana di medie dimensioni pesa 150-200 grammi e la parte edibile corrisponde ai 2/3 del peso totale)
pranzo: un piatto di riso o farro con verdure oppure con pomodoro oppure in bianco
merenda ore 15:00 – 16:00: una banana oppure uno snack ipocalorico oppure un altro frutto a scelta
cena ore 18:00-20:00: carne oppure pesce o uova ma senza latticini e zuccheri + verdure a scelta + un paio di fette di pane integrale o di segale

Vantaggi

La dieta della banana oltre che oltre a far perdere peso, aiuta anche a depurare e a sgonfiare l’organismo.

Si tratta di un programma dimagrante molto semplice da praticare perché non serve pesare il cibo o tenere conto delle calorie che si assumono, due banane ti mantengono piena e sazia fino all’ora di pranzo e ti permettono di mangiare meno anche a pranzo.

Il vantaggio più importante della dieta della banana è che abitua a fare colazione. Abituarsi a mangiare appena svegli è il modo più semplice e naturale per far si che metabolismo si attivi più velocemente.

Il secondo vantaggio riguarda l’acquisizione di una sana regolarità alimentare abituandosi a cenare non troppo tardi la sera e sforzandoci a non mangiare dopo le ore 20:00.

La rovina di molte diete è proprio a fine giornata, quando in relax sdraiate sul divano ci si concede qualche stuzzichino fuori programma che danneggia la dieta, mentre andare a letto al termine del processo digestivo risulta una buona abitudine per dormire meglio, svegliarsi più cariche di energia e a lungo andare per farci sentire più leggere e sgonfie.

Il terzo vantaggio della dieta della banana risiede proprio nelle proprietà benefiche di questo frutto. Mangiare 2-3 banane al giorno significa fare il pieno di vitamine e sali minerali, ecco le proprietà benefiche delle banane:

  • sono ricche di potassio
  • contengono enzimi che accelerano la digestione e di conseguenza aumentano il metabolismo
  • naturale fonte di energia
  • sazianti senza appesantire grazie all’alto contenuto di fibre
  • contengono vitamina B6 A, B1, B2, C, PP
  • contengono zuccheri e carboidrati
  • sono ricche di potassio, calcio, fosforo e ferro
  • sono ricche di amido, essenziale per migliorare il metabolismo dei grassi, favorendone un minor assorbimento
  • ricche di polifenoli, preziose sostanze capaci di un’azione antiossidante e contro i radicali liberi

Quindi mangiare banane a colazione funziona? Si dimagrisce sul serio mangiando banane a colazione? Quanti chili posso perdere?

Anche gli stessi  inventori di questa dieta non sanno spiegare il perché abbia effettivamente funzionato per molte persone, ma nulla di concreto, solo ipotesi.

Fissare una stima di dimagrimento in questa dieta è molto difficile, il dimagrimento è soggettivo, varia da caso a caso e dipende molto anche da quanti chili si devono perdere, in linea generale possiamo dire che si possono perdere anche 2 o 3 kg in due settimane.

Svantaggi

Come tutte le diete un po’ “alla moda” la dieta della banana non funziona per tutti, perché non è una dieta dimagrante scientificamente provata.

Cosa dicono medici nutrizionisti? La banana è ricca di fibre è un frutto ricco, saziante, eccezionale per farti sentire piena per molte ore della giornata, ma non è un frutto miracoloso per la perdita di peso.

Bonnie Taub-Dix, un dietista portavoce nazionale della American Dietetic Association sostiene che in particolar modo due passaggi di questa dieta non sono per nulla convincenti:

“esercizio fisico solo se si desidera” … “mangiare tutto quello che vuoi per il pranzo e la cena.”

In sostanza, il concetto che semplicemente  mangiando un paio di banane a colazione si possa mangiare tutto quello che si vuole durante i pasti principali, rischia non solo di non far perdere peso, ma potrebbe far mangiare anche troppo durante il resto della giornata.

Dieta della banana – versione restrittiva

Questo è un esempio indicativo di dieta della banana con un regime ipocalorico stretto, un modello dietetico da esempio estremamente sbilanciato.

Con questa versione drastica abbiamo un apporto di circa 800-900 kcal al giorno, quindi ben al di sotto del fabbisogno calorico giornaliero.

Le regole della dieta della banana in versione drastica sono:

  • mangiare una o due banane per la prima colazione
  • mangiare una banana a pranzo + una piccola insalata
  • mangiare una banana a merenda
  • mangiare una cena normale non oltre le ore 20:00
  • andare a letto prima di mezzanotte

Ecco un esempio di menù:

colazione: 1 o 2 banane + un bicchiere di acqua tiepida
pranzo: 1 banana + una piccola insalata
spuntino: 1 banana
cena: normale

Dieta della banana – variante 3

Il terzo esempio di dieta della banana è basata su un’alimentazione più normale, creata per evitare l’eccesso di cibo durante i pasti principali, mangiando una banana prima di ogni pasto.

L’effetto benefico di questa dieta è mangiare meno cibo durante il giorno sfruttando l’effetto saziante delle banane.

Grazie a questa dieta sarebbe possibile perdere addirittura fino a 5-6 kg in un mese, senza eliminare nessun alimento dalla dieta, semplicemente mangiando una banana prima di ogni pasto e non soltanto a colazione, e mantenendo un regime alimentare ipocalorico per il resto della giornata.

Ecco un esempio di menù:

colazione: 1 o 2 banane + un bicchiere di acqua tiepida
pranzo: 1 banana + riso con piselli + verdure lesse
spuntino: 1 banana
cena: 1 banana + orata al forno + fagiolini lessi + 2 fette di pane integrale

Quindi, cosa ne pensi? Dieta della banana versione 1 – 2 o 3?

 

Dieta Ipocalorica da 1000 calorie

Premessa: Questo esempio di dieta ha un valore calorico di sole 1000 kcal giornaliere, i regimi ipocalorici comportano elevati rischi,…

Menù Settimanale della Dieta Iposodica

La dieta iposodica è un programma alimentare ipocalorico ideale per combattere gonfiori e liquidi in eccesso che non ha nulla a…
Ultimo aggiornamento: 6 febbraio, 2016
Scrivi un Commento!