Dieta Scarsdale Versione Vegetariana, Menù Vegetariano Completo e Ricette


Premessa:

La dieta Scarsdale ha valore calorico di sole 1000 kcal giornaliere, i regimi ipocalorici comportano elevati rischi, soprattutto se protratti per troppo tempo. I rischi principali sono il rallentamento dell’attività metabolica con conseguente aumento di peso al termine del regime ipocalorico, il classico effetto yo-yo sempre dovuto alla riduzione del metabolismo basale e la disgregazione del tessuto muscolare se la dieta ipocalorica non fornisce il sufficiente apporto di proteine.

Per un corretto dimagrimento è necessario un giusto e bilanciato apporto giornaliero di tutti i macronutrienti e abbinare attività fisica costante al regime dietetico. Il consiglio generale sulla quantità di kg da perdere nel tempo è di circa 0,5 kg a settimana.

Leggi i nostri speciali su dieta e fitness per approfondire.

Come abbiamo visto nel precedente articolo, la dieta Scarsdale è un regime alimentare dimagrante caratterizzato da un’elevata quantità di proteine a discapito di grassi e zuccheri.

Dopo aver analizzato la dieta Scarsdale versione classica, in questo articolo scopriamo come funziona la versione vegetariana della dieta Scarsdale, quali cibi si possono mangiare, quali sono le alternative alla carne e al pesce che un vegetariano può mangiare tutti i giorni e un esempio di menù settimanale senza carne con alcune ricette gustose.

La dieta Scarsdale vegetariana apporta circa 1000- 1200 calorie al giorno, sostituisce tutte proteine animali con quelle vegetali, quindi invece del pesce e della carne via libera a soia, tofu, seitan, burger vegetali, polpette di verdure e legumi.

Differenza tra versione classica e vegetariana

La dieta Scarsdale vegetariana permette di mangiare alcuni tipi di alimenti vietati nella dieta Scarsdale classica come fagioli e legumi.

Anche la versione vegetariana si basa su un rigido regime alimentare ipocalorico basato sul consumo di proteine vegetali come la soia e tanta verdura fresca di stagione, cotta senza grassi utilizzando il forno, la piastra, la griglia e con la cottura a vapore.

Con questa dieta è possibile perdere massimo 1/2 chilo al giorno grazie a semplici ma rigide regole di base:

  • non è importante mangiare tutto, l’importante è non fare variazioni, attenersi al menù settimanale senza fare modifiche
  • spuntini esclusivamente a base di carote e sedano crudi
  • niente zuccheri e alcolici
  • i condimenti concessi sono solo limone e aceto

Colazione

La colazione è sempre la stessa, è possibile scegliere un frutto di stagione come mele, pere, arance, ananas escludendo la frutta troppo zuccherina come fichi, banane e cachi.

Ecco cosa mangiare a colazione:

colazione: 1/2 pompelmo o un frutto di stagione +una fetta di pane integrale o pane proteico alla soia con marmellata senza zucchero + caffè o te senza zucchero

Pranzo e Cena

Nel menù settimanale vegetariano della dieta Scarsdale ci sono molte verdure crude e cotte, formaggi magri, soia e riso.

E’ possibile sostituire le varie alternative del pranzo del menù settimanale con questa unica alternativa:

  • tutta la frutta che di desidera + 100 g di fiocchi di latte +  3 noci

Se si vuole sostituire le varie alternative della cena del menù settimanale ci sono queste 3 alternative:

  • verdure crude o cotte a sazietà + una patata
  • verdure crude o cotte a sazietà + 30 g di pane
  • verdure crude o cotte a sazietà + 115 g di soia lessata (già cotta)

Spuntini e Merende

Gli spuntini non sono ammessi, quindi nelle due settimane dimagranti di  dieta Scarsdale vegetariana non sono ammessi snack spezza fame, ma solamente carote e sedano mangiati crudi per placare lo stimolo della fame mattutino e pomeridiano.

Menù settimanale vegetariano

Lunedì
pranzo: fiocchi di latte + una piccola patata lessa + broccoli al vapore + uno yogurt magro
cena: due fette di formaggio tipo fontina + carciofi lessi + una mela + 3 noci

Martedì:
pranzo: una fetta di pane tostata con marmellata + macedonia di frutta + verdure crude + un caffè
cena: una patatina bollita + fiocchi di latte + insalata verde + macedonia senza zucchero

Mercoledì:
pranzo: un pomodoro ripieno con 30 g di riso, 1/2 peperone a striscioline, 4 funghi affettati, 30 gr. di fontina
cena: asparagi gratinati con una sottiletta light + insalata verde e pomodori + 30 g di pane tostato

Giovedì:
pranzo: fiocchi di latte con cetrioli + 4 olive + una fetta di pane tostato
cena: melanzane grigliate alla parmigiana preparate con sugo di pomodoro, cipolla, basilico, 30 g di parmigiano, 80 g di mozzarella light + insalata verde + macedonia senza zucchero

Venerdì:
pranzo: un pomodoro ripieno con formaggio in fiocchi e noci tritate, con prezzemolo
cena: una porzione di chow mein (vedi ricetta a fondo articolo) + una fetta di pane tostato + insalata di lattuga e pomodori + ananas a fette al naturale

Sabato:
pranzo: una fetta di pane tostata con marmellata + macedonia di frutta + verdure crude + un caffè
cena: purea di zucca dolcificata (vedi ricetta a fondo articolo) + una mela + 3 noci + insalata mista + 4 olive

Domenica:
pranzo: un pomodoro ripieno con mais lesso 100 g di peperone, funghi, zucchine e carote alla griglia
cena: melanzane grigliate alla parmigiana preparate con sugo di pomodoro, cipolla, basilico, 30 g di parmigiano, 80 g di mozzarella light + insalata verde + macedonia senza zucchero

Chow mein rivisitato
Ingredienti:
1/2 peperone grigliato
110 g di funghi
110 g di germogli di soia
una manciata di mandorle
40 g di riso bollito
zenzero
salsa di soia senza zucchero

Procedimento:
Rosola i funghi affettati con i germogli di soia, una grattata di zenzero fresco o in polvere e un po’ di salsa di soia.
Quando saranno cotti mettili da parte e lessa il riso. Amalgama il riso tiepido con il condimento e guarnisci con una manciata di mandorle

Purea di zucca dolcificata
Ingredienti:
zucca mantovana o zucca gialla
dolcificante tipo Stevia

Procedimento:
Cuocere la zucca al forno fino a farla spappolare. Elimina la buccia, frulla la polpa di zucca con un po’ di dolcificante.

Pro e Contro

Medici e nutrizionisti parlano di dieta chetogenica basata sulla restrizione calorica a favore di una rapida perdita di peso, ma la domanda che tutti si fanno è: con questa dieta di perde veramente grasso?

Gli esperti nel settore della nutrizione sostengono che con questo modello alimentare è molto probabile una riduzione delle masse muscolari vista considerevole riduzione calorica.

Per l’eccessiva restrizione calorica la dieta Scarsdale non sembra essere una dieta equilibrata e corretta da praticare per perdere peso in modo salutare.

La dieta mediterranea risulta essere il modo migliore per dimagrire e perdere veramente grasso, con il modello alimentare mediterraneo, perdere peso non significa privarsi di alcuni macronutrienti costringendoci a non mangiare carboidrati e zuccheri, ma vengono assunti al momento giusto e in quantità bilanciate.

Solo introducendo quotidianamente tutti i nutrienti essenziali per la salute ed affiancando la dieta ad un po’ di movimento è possibile una graduale ed efficace perdita di grasso corporeo.

Ecco qualche esempio di allenamento dimagrante e di tonificazione da fare a casa per bruciare calorie:

Allenamento Cardio con esercizi a corpo libero

Circuito di Allenamento Brucia Grassi e tonificazione addome

Dieta Scarsdale Completa - Scopri se Funziona con il Menù Settimanale da Esempio

La dieta Scarsdale è un regime dietetico iperproteico e a basso contenuto di carboidrati e grassi inventata da dottor Tarnower, cardiologo…

Dieta Scarsdale di Mantenimento: Cosa Mangiare ed Esempio di Menù Settimanale

Premessa: La dieta Scarsdale ha valore calorico di sole 1000 kcal giornaliere, i regimi ipocalorici comportano elevati rischi, soprattutto se protratti…
Ultimo aggiornamento: 6 maggio, 2015