Differenza tra Dieta e un Disturbo Alimentare


C’è una linea sottile che separa la parola dieta dalla parola disturbo alimentare, perché una dieta “fai da te”, spesse volte genera un tale stato di privazione, che ti porta ad avere seri problemi con il cibo.

Ti è mai capitato di intraprendere una dieta rigida e povera di calorie e sentirti stranamente forte e bene con te stessa, tanto da pensare di poter abbassare ancor di più le calorie?

Quando una donna inizia diete drastiche e rigide, nel corpo aumenta la la produzione di serotonina detto “ormone del buonumore”, che quindi ti fa star bene e ti fa credere di essere immune alla fame.

Questo meccanismo automatico del tuo corpo, per i primi tempi ti fa sentire ancora meno fame e ti fa credere di poter fare tutto ciò che vuoi con il cibo, quindi ti fa credere di poter anche non mangiare o mangiare pochissimo.

Ecco perché le diete “fai da te” sono pericolose e non sono da prendere alla leggera, perché dopo poco tempo l’iniziale stato di benessere scompare, facendoti passare da uno stato di totale controllo su te stessa ad un forte stato di ansia, ossessione, privazione e malessere psicologico che ti spinge verso il disturbo alimentare vero e proprio.

Differenza tra Dieta e un Disturbo Alimentare – Dieta “fai da te”
Una dieta “fai da te” spesse volte troppo drastica dove si assumono pochissime calorie al giorno, non è un modo giusto per perdere peso, ma in questo modo viene alterato il metabolismo, che rallenta e smette di bruciare i grassi, facendoti riprendere i chili persi non appena mangi un po’ di più.

Differenza tra Dieta e un Disturbo Alimentare – Disturbo Alimentare
I disturbi alimentari non sono altro che l’esasperazione massima di una dieta iniziata con il “fai da te”, una dieta che con il passare del tempo diventa fissazione, dove si fa strada un’alterata percezione della propria immagine corporea e del proprio peso, che anche se basso, con l’instaurarsi della malattia, per te sarà sempre troppo.

Nel disturbo alimentare appare una vera e propria compulsione verso il cibo dove si crea una vera e propria dipendenza dal cibo, dove l’ossessività nei confronti della magrezza e l’eccessivo perfezionismo, spingono a mangiare sempre meno, che spesso da origine a due tipi di disturbo alimentare: l’anoressia nervosa e la bulimia nervosa.

Differenza tra Dieta e un Disturbo Alimentare – Anoressia Nervosa
L’anoressia nervosa è un disturbo alimentare dove rifiuti categoricamente di essere al di sopra di un determinato peso, che spesso e volentieri non è un peso normale, ma ben al di sotto della soglia minima della magrezza, dove le calorie assunte vengono limitate a poche centinaia al giorno.

Differenza tra Dieta e un Disturbo Alimentare – Bulimia Nervosa
Quando parliamo di bulimia nervosa intendiamo il disturbo alimentare deviato, dove il cibo assume una tale importanza psicologica, da generare una sorte di amore-odio.

Durante i periodi di odio verso il cibo, le porzioni di cibo vengono ridotte all’osso fino all’esasperazione, ma nello stesso tempo in te, psicologicamente si crea un tale desiderio dello stesso cibo odiato, da generare forti e più o meno frequenti episodi di “abbuffate incontrollate” dello stesso cibo prima odiato ed ora desiderato ed amato in maniera spasmodica.

Durante i periodi di “abbuffate” in poche ore vengono assunte anche 10.000 calorie tutte in una volta, dove mangi qualsiasi cosa sotto mano e dove lo smettere di mangiare diventa impossibile.

Differenza tra Dieta e un Disturbo Alimentare – Da Anoressia a Bulimia
Il passaggio da anoressia a bulimia è frequente, e si genera quando la persona anoressica non riesce più a controllare la voglia di cibo e quindi cedendo alla tentazione si abbuffa in modo compulsivo ed ossessivo, spesso ricorrendo al vomito come rimedio.

Il passaggio da anoressia a bulimia da vita ad un circolo vizioso dove l’iniziale stato di privazione, dove vengono fatti digiuni forzati, genera abbuffate incontrollate di cibi ipercalorici e grassi, che a sua volta genera il senso di colpa, che ti fa ricadere nel digiuno forzato.

C’è una linea sottile tra una dieta e un disturbo alimentare, quindi assicurati di non oltrepassare questa linea e ricorda che la sensazione di benessere e controllo che si ha all’inizio di una dieta, è solo un’illusione momentanea, quindi attenzione!

Continua a leggere…
Dieta e un Disturbo Alimentare: il Disturbo Alimentare Nudo e Crudo del Mangiare Compulsivo
Dieta e un Disturbo Alimentare: Mangiare di Notte
Dieta e un Disturbo Alimentare: Le Cause dei Problemi Alimentari nelle Donne
Dieta e un Disturbo Alimentare o Binge Eating Disorder

Le informazioni pubblicate  non rappresentano nessuna indicazione o consiglio medico. Ti consiglio di approfondire gli argomenti trattati con il tuo medico specialista.

 

Disordini Alimentari: Il Comportamento Alimentare del Mi Stresso e Mi Abbuffo!

C'è chi affoga lo stress con un bicchiere di vino, chi festeggia i successi della vita con una cena fuori…

Autocontrollo con il Cibo: Ho Mangiato Troppo!

Quello che ho visto essere efficace per smettere di farsi problemi enormi sul "mangiare e non mangiare", "ho mangiato troppo…
Ultimo aggiornamento: 18 giugno, 2014