Il Comportamento Alimentare nel Controllo delle Calorie dei Cibi


Molto spesso capita che le donne che hanno sofferto di un comportamento alimentare sballato, dove le continue abbuffate di cibo seguite da giorni interminabili di dieta punitiva o di pseudo digiuno, anche dopo aver cominciato a mangiare in maniera sana, a causa di mesi o anni di cattiva gestione alimentare, soffrono di disturbi più o meno fastidiosi.

Non è raro che si soffra di gonfiori, mal di stomaco e dolori cutanei non appena si mangia una semplice pizza o ci si concede una bella cena fuori con primo, secondo e dolce. Questo accade perché l’eccessivo controllo delle calorie dei cibi, ha generato la comparsa di un comportamento alimentare malsano dettato da abbuffate incontrollate che hanno danneggiato le attività digestive e di assimilazione dei nutrienti.

Comportamento Alimentare nel Controllo delle Calorie dei Cibi – Il Senso di Colpa dopo un Comportamento Alimentare Scorretto
L’aspetto psicologico però, in un comportamenti alimentare malsano è quello che la fa da padrone, perché se guardandoti allo specchio non ti accetti, non ti riconosci e non ti piaci più, ti senti a disagio, in colpa, quindi fragile e debole.

Il disagio che provoca il non piacersi più ti spinge ulteriormente a consolarti con il cibo, andando a creare un circolo vizioso in cui il senso di colpa dopo un’ abbuffata raggiunge livelli insopportabili.

La conseguenza del senso di colpa e della frustrazione dell’aver mangiato troppo, ti spinge a metterti a dieta o peggio, a digiunare, saltare i pasti o a mangiare il minimo indispensabile dando vita al disastro.

In questo istante il comportamento alimentare già notevolmente alterato degenera, e nel cercare rimedi momentanei e veloci alle abbuffate, sei spinta a mangiare pochissimo per giorni e giorni, finendo inevitabilmente ad abbuffarti alla prima occasione.

Comportamento Alimentare nel Controllo delle Calorie dei Cibi – Come Rimediare al Comportamento Alimentare Scorretto
Per spezzare il legame cibo-consolazione, bisogna  imparare a mangiare.

Un comportamento alimentare sano è dettato da sensazioni positive, dove si assapora il cibo con calma e con gusto, dove il senso di piacere e di gratificazione derivante dal cibo, vengono ascoltati lentamente e senza stress.

Quindi in questi casi io consiglio sempre di affidarsi ad uno psicologo che sa spiegarti il perché di accade tutto ciò, e ti darà gli strumenti per poter uscire da questo comportamenti alimentare distruttivo e per poter star bene con te stessa!

Bisogna che impari ad ascoltarti, imparare a capire veramente quello di cui hai bisogno, senza lanciarti sulla prima leccornia a portata di mano, tanto meno fare man bassa di un’intera scatola di biscotti al cioccolato come valvola di sfogo!

Continua a leggere…
Controllo delle Calorie dei Cibi: Gli Snack con Meno di 100 Calorie
Comportamento Alimentare Scorretto o Binge Eating Disorder
Controllo delle Calorie dei Cibi: Quante sono 200 Calorie?
Controllo delle Calorie dei Cibi: Quante Calorie Servono per Perdere Peso?
Disturbo del Comportamento Alimentare del Mangiare di Notte

Le informazioni pubblicate  non rappresentano nessuna indicazione o consiglio medico. Ti consiglio di approfondire gli argomenti trattati con il tuo medico specialista.

L'effetto del Cibo sul Nostro Cervello per il Controllo del Peso Forma

Sappiamo benissimo che dimagrire e rimetterti in forma non è una cosa semplice, ma anche per mantenere il controllo del…

Disordini Alimentari: Il Comportamento Alimentare del Mi Stresso e Mi Abbuffo!

C'è chi affoga lo stress con un bicchiere di vino, chi festeggia i successi della vita con una cena fuori…
Ultimo aggiornamento: 18 giugno, 2014