La Ricetta dei Cappelletti in Brodo


cappelletti
cappelletti in brodo sono un primo piatto della tradizione romagnola della domenica, indispensabili durante il pranzo di Natale.

Gli ingredienti che ti servono per il ripieno dei cappelletti sono un trito di carne di maiale, manzo e salsiccia il tutto soffritto per qualche minuto ed amalgamato a mortadella tritata, una bella manciata di parmigiano, sale e abbondante noce moscata.

I cappelletti vengono cotti rigorosamente nel brodo di carne mista come manzo e gallina o cappone.

E non c’è modo migliore per godere di un buon brodo di carne di abbinarlo ai cappelletti e se sono fatti in casa ancora meglio.

La pasta ripiena in brodo si sa.. è una delizia, preparare i cappelletti da zero non è da tutti, ma il piatto potrebbe essere più semplice di quello che pesi se conosci un buon negozio di pasta fresca e te li compri già pronti.

Resta il fatto che fare i cappelletti da sola è un’altra cosa, è un’arte, non ti rendi conto del lavoro minuzioso che hai fatto fino a quando guardi la pirofila piena zeppa di piccoli cappelli in miniatura e ti stupisci di averli fatti da sola!

Una volta preparata la sfoglia bisogna tagliare tanti quadratini da 5 cm, metterci un po’ di farcitura al centro e piegare il quadratino a metà.

Poi si prendono i due angoli, si uniscono mettendo il dito indice al centro per fare il buchino, magari tirando leggermente la pasta per unirla meglio.

Nel momento in cui unisci gli angoli è bene premere con i due pollici i due lati del triangolo verso il ripieno in modo da rendere facile l’arricciatura della punta.

In questo modo la puntina del cappelletto punterà verso l’alto senza che tu debba arricciarla con le mani.

Lo so.. è può difficile a dirsi che a farsi…

Durante la lavorazione è bene tenere la pasta tagliata a quadratini coperta con un canovaccio pulito, in modo che la pasta non asciughi troppo in fretta.

Il brodo inoltre, dev’essere perfettamente chiaro e per raggiungere questo obiettivo hai bisogno di saper preparare un buon brodo, il mio può non essere perfetto, ma io ne vado pazza e sono orgogliosa del risultato.

Porzioni
2 persone
Tempo di Preparazione
50 minuti
Calorie
400 Kcal a persona

Ingredienti per il ripieno dei cappelletti:

  • 30 g di carne magra di maiale tritata
  • 30 g di carne magra di manzo tritata
  • 30 g di salsiccia
  • 30 g di mortadella
  • 200 g di parmigiano grattugiato
  • 1 pizzicone di noce moscata
  • sale e pepe q.b.
Per la pasta fresca:
  • 2 uova
  • 200 g di farina
  • 1 cucchiaino di olio di olio extravergine di oliva
Per il brodo di carne:
  • 500 g di carne di manzo in un unico pezzo
  • una coscia di gallina
  • 2,5 l di acqua
  • 2 carote
  • 1 costa di sedano
  • 1 cipolla
  • 1 piccola crosta di parmigiano
  • sale fino q.b.

Preparazione:

  • Per il ripieno del cappelletti: In un’ampia padella lascia soffriggere carota,sedano e cipolla tritati finemente con un filo d’olio.
  • Aggiungi il trito di carne e la salsiccia a pezzetti piccoli e lascia cuocere per 20 minuti.
  • Trasferisci la carne cotta in una ciotola, amalgamala con parmigiano, mortadella tritata, noce moscata, sale e pepe.
  • Lascia riposare l’impasto del cappelletti in frigorifero per minimo 1 oretta.
  • Per la pasta fresca: Per la sfoglia impasta la farina con le uova e 1 cucchiaino di olio fino a formare una palla di impasto liscia. Avvolgila nella pellicola e lasciala riposare per 30 minuti a
  • temperatura ambiente.
  • Stendi la sfoglia con il matterello aiutandoti con della farina.
  • Taglia a quadretti la sfoglia, metti al centro una noce di ripieno, chiudi a triangolo premendo bene e unisci le punte.
  • Per il brodo: metti tutti gli ingredienti nella pentola, aggiungi l’acqua accendi il fuoco e porta a bollore a fiamma vivace coperta con coperchio.
  • Quando bolle abbassa la fiamma al minimo e lascia sobbollire semicoperto con il coperchio per 3 ore, schiumando di tanto in tanto togliendo il grasso che affiora in superficie.
  • A cottura ultimata elimina la carne e le verdure e filtra il brodo.
  • Cuoci i cappelletti freschi nel brodo per un paio di minuti.

Consiglio: la carne e le verdure cotte nel brodo sono buonissime come secondo piatto condite semplicemente con olio, sale e pepe.
Se i cappelletti li prepari in anticipo li puoi stendere in un vassoio foderato con carta forno e metterli nel congelatore.

Quando sono rassodati trasferiscili in sacchetti monoporzione e rimettili in congelatore. I cappelletti congelati si cuociono da congelati e non si devono scongelare. E’ sufficiente tuffarli nel brodo bollente da congelati.

Come preparare il brodo in pentola a pressione

E’ possibili preparare un buon brodo di carne tramite l’utilizzo della pentola a pressione, l’unico inconveniente è che con quest’ultima tecnica è impossibile rimuovere la schiuma in cottura e per questo è bene scegliere tagli di carne poco grassi.

Per preparare il brodo di carne con la pentola a pressione ci vogliono solamente 40-45 minuti, quindi è necessario mettere un pezzo di carne di manzo magra, carota, sedano, cipolla, pomodorini, prezzemolo, chiodi di garofano, sale e acqua nella pentola a pressione, chiudere e accendere il gas, quanto senti il sibilo abbassi la fiamma e cuocere per 40 minuti circa.

Spegni il gas e lascia raffreddare 5 minuti, quindi alza la valvola per far fuoriuscire la pressione. Apri la pentola e verifica la cottura della carne infilzandola con una forchetta, se è troppo morbida puoi continuare la cottura senza coperchio per 10 minuti e con una schiumarola elimina le scorie della carne che si formano in superficie. Ora filtra il brodo e travasalo in un pentolino.

Come conservare il brodo

Il brodo si conserva in frigorifero per 5-6 giorni e può anche essere congelato.

La Ricetta della Zuppa d’orzo Perlato

zuppa-dorzo
La zuppa d’orzo perlato è una ricetta tipica della stagione fredda preparata con orzo perlato, pezzetti di patata, fagioli e tante verdure.…

La Ricetta della Pasta con Panna e Prosciutto Cotto

pasta-panna-e-cotto1
La pasta con panna e prosciutto cotto è un primo piatto molto delicato ma allo stesso tempo goloso e irrinunciabile e grazie ad…
Ultimo aggiornamento: 9 gennaio, 2017
Scrivi un Commento!