Programma Personalizzato Per Bruciare il Grasso Addominale


La zona pancia è quella più ostinata, è la parte del corpo femminile che in genere tende a snellirsi per ultima.

Quando si tratta di conquistare un’addome snello e tonico, consiglio sempre di non fossilizzarsi solo in quella specifica zona del corpo e sopratutto non pensare di poter raggiungere i risultati sperati solo con allenamenti mirati.

Oggi voglio parlare di addome perché molto spesso mi capita di incontrare donne che cercano disperatamente un modo per assottigliare il punto vita senza riuscirci sostanzialmente mai.

bruciare-grasso-addominale

Ognuno di noi ha punti del corpo in cui l’adipe si accumula più facilmente, purtroppo quando cerchiamo di migliorarne l’aspetto, indipendentemente dalla strategia che utilizziamo, quei punti saranno sempre gli ultimi a migliorare.

Questa è la “beffa” del grasso, lo vogliamo togliere dai punti dove è più evidente, ma quella parte rimarrà sempre la più evidente, fino a quando non raggiungeremo un risultato degno di nota.

Ci sono essenzialmente 4 cose che in genere si fanno per snellire la pancia:

  • si fanno lunghe serie di addominali (esercizi mirati)
  • si va a correre fuori per chilometri e chilometri
  • si fa sempre lo stesso allenamento
  • si abbassano eccessivamente le calorie

Oggi voglio analizzare con te queste tre abitudini diffuse in chi cerca di perdere grasso nella pancia, vedremo cosa è effettivamente utile fare, che cosa non serve poi così tanto, infine che cosa non serve proprio a nulla quando il tuo obbiettivo è avere una pancia piatta.

Gli addominali funzionano per dimagrire la pancia?

Iniziamo con la prima cosa che in genere si fa quando si vuole buttare giù la pancia, parliamo di esercizi mirati e quindi di addominali.

Fare gli addominali all’interno di un programma di allenamento total body è utile, ma è poco efficace se facciamo quasi solamente addominali e ci concentriamo solo su quella zona del corpo.

Un allenamento formato prevalentemente di esercizi mirati alla zona specifica che vogliamo migliorare e in questo caso la pancia, non risulta efficace per eliminare il grasso depositato nel girovita.

Ma gli addominali non sono esercizi efficaci per dimagrire la pancia?

No, da soli non bastano anzi, non servono affatto per bruciare il grasso.

Le calorie spese per fare solo esercizi mirati agli addominali saranno sempre troppo poche se il nostro obbiettivo è snellire la pancia, il discorso cambia se associamo gli addominali ad altri esercizi che coinvolgono anche altre parti del corpo.

Inserendo quindi qualche sessione di lavoro sull’addome all’interno di un allenamento che va a colpire tutto il corpo e che ti fa consumare calorie è sicuramente la strada migliore.

Gli addominali sono pur sempre una piccola zona del nostro corpo, che da soli non ti permetteranno di bruciare le calorie necessarie a snellire il punto vita, quello che risulta efficace è un programma di allenamento che vada a lavorare l’intera struttura del corpo, in modo da bruciare più calorie e quindi eliminare gradualmente il grasso di deposito.

Il problema degli esercizi mirati quindi, non sta nel fatto che non funzionino, risultano poco efficaci in quanto ci limitiamo a lavorare solo una piccola parte del corpo, che da sola non ci permette di consumare abbastanza energia.

Il primo obbiettivo per un addome piatto non dovrebbe essere la tonificazione dei muscoli che abbiamo in quella zona del corpo, ma più che altro la diminuzione graduale del grasso che li ricopre.

Quindi il primo obbiettivo se vuoi migliorare la zona del girovita sarà la perdita di grasso generale, quindi in tutto il corpo, e questo cambiamento corporeo, per forza di cose avverrà dove c’è ne più bisogno, quindi anche nella pancia.

Un corpo con meno grasso possibile quindi, è la chiave per raggiungere l’obbiettivo pancia piatta e lo si ottiene con un programma di allenamento total body in cui tutto il corpo si muove e lavora.

La regola di base è:

più muscoli facciamo lavorare più energia consumiamo, più energia consumiamo più grasso si consuma.

Quindi, presi singolarmente, gli addominali sono importanti nella giusta misura.

I nostri allenamenti IMP trainer ad esempio, sono stati studiati per generare una efficace perdita di grasso, una perdita di grasso intelligente e che si riduce a tre principali cose da fare.

  • fare il giusto programma di allenamento total body
  • rispettare i giorni di riposo
  • mangiare bene perché la pancia è la zona del corpo che rispecchia di più quello che si fa a tavola

LINK: Video allenamento IMP trainer

Quali allenamenti fare per eliminare il grasso addominale

Passiamo al punto due della nostra scaletta, parliamo di lunghe sessioni di allenamento a bassa intensità contro allenamenti brevi e intensi ad alta intensità.

Cosa significa alta e bassa intensità?

L’intensità è l’aumento del battito cardiaco a seguito dello sforzo fisico.

Nell’attività a bassa intensità di medio/lunga durata la frequenza cardiaca deve restare intorno al 60/70% della nostra frequenza cardiaca massima.

Nell’attività ad alta intensità di breve durata la frequenza cardiaca deve restare intorno al 80/90% della nostra frequenza cardiaca massima.

Dove sta la differenza?

Nell’attività fisica a bassa intensità il corpo come carburante utilizza prevalentemente grassi.

Nell’attività fisica ad alta intensità consumiamo più zuccheri e meno grassi.

Entrambe le tecniche di allenamento sono efficaci, ma a parità di tempo sono più efficaci gli allenamenti ad alta intensità rispetto a quelli a bassa intensità.

Il beneficio più grande degli allenamenti ad alta intensità è che allenano il corpo a migliorare il consumo di grassi anche quando non ci stiamo allenando.

Ad esempio, fare lunghe sessioni di corsa 3 volte alla settimana a bassa intensità non risulta efficace quando fare un allenamento HIIT sulla corsa dove alterni fasi di corsa veloce ad alta intensità a brevi sessioni di recupero.

Inoltre, l’attività fisica protratta per lunghe sessioni di allenamento può risultare stressante nel lungo periodo, cosa che in genere non accade con allenamenti di breve durata.

Ecco spiegato il motivo per cui si consigliano allenamento di minor durata, quindi circa 30 minuti a sessione in cui lo sforzo fisico sarà maggiore ma di minor durata.

E per concludere, l’allenamento sarà molto più efficace se ti piace, perché se piace, sarai stimolata a fare sempre meglio e migliorando la tua performance avrai miglioramenti estetici ancora più evidenti e veloci.

fare sempre lo stesso allenamento o variare?

Nei nostri programmi di allenamento IMP trainer ad esempio puoi scegliere tra vari programmi personalizzati in base alle tue esigenze, troverai allenamenti ad alta intensità abbinati a qualche allenamento con i pesi e l’elastico che ti permetteranno di cambiare l’aspetto del tuo corpo.

Gli allenamenti brevi e intensi ad esempio, dove si eseguono gli esercizi in successione con brevi pause o nessun riposo, sono eccezionali per aumentare la resistenza aerobica, la flessibilità e la potenza fisica generale.

Spesso l’errore che si fa è ripetere costantemente gli stessi allenamenti.

Il corpo è progettato per adattarsi a qualsiasi stimolo prolungato nel tempo.

Se oggi ottieni 100 con un determinato allenamento, ripetendolo continuamente il corpo limita l’utilizzo di energia perché si adatta e si abitua a quello stimolo.

Il risultato è che più lo ripeti meno funziona.

I video allenamento dei nostri programmi di allenamento IMP trainer variano ogni settimana, non troverai mai una settimana uguale all’altra, agli allenamenti saranno sempre diversi, i differenti stimoli al corpo ti daranno risultati concreti e più veloci rispetto ad un allenamento monotono e sempre uguale.

Clicca qui: ENTRA A FAR PARTE DI IMP TRAINER!

 

programma-personalizzato

Il riposo

La seconda regola per ottenere un corpo asciutto e un addome il più definito possibile è non lavorare solo l’addome con esercizi mirati e riposare!

Se non riposi tra un allenamento e l’altro corri il rischio di eccedere con lo sforzo fisico, se questo accade il muscolo non solo non cresce e l’aspetto del tuo fisico non migliora, ma il corpo potrebbe addirittura andare in difesa smettendo ti migliorare.

Ecco perché è così importante rispettare i giorni di riposo, almeno 2-3 giorni a settimana sarebbe l’ideale.

I giorni di riposo sono utili al tuo corpo per recuperare e rigenerarsi dopo i duri allenamenti.

Se non consenti al corpo di “riprendere fiato” sarà molto più difficile ottenere i risultati sperati!

le Diete drastiche non servono a migliorare!

Per ridurre i punti critici sulla pancia è necessaria una corretta alimentazione, nessuna zona del nostro corpo è così strettamente connessa a ciò che mangiamo e a come mangiamo quanto il girovita.

La parola sana alimentazione però, non è lo specchio di una ragazza triste che mangia poco, non è una ragazza frustrata che mangia controvoglia solo petto di pollo e insalata verde.

Alimentazione sana e corretta è vista ancora oggi come se fosse una punizione, una continua rinuncia a ciò che è buono e che piace.

L’immagine mentale di dieta = punizione non è un’immagine reale di ciò che significa realmente e che può rappresentare quotidianamente per te.

Troppe donne pensano che per bruciare i grassi hanno bisogno di abbassando drasticamente le calorie, pensano che meno mangiano più dimagriscono.

Una dieta estremamente ipocalorica protratta a lungo termine ti farà perdere peso, ma di quale peso stiamo parlando?

Anche se ottieni risultati, ti sei mai chiesta qual’è la qualità dei risultato che hai ottenuto?

Cosa hai perso muscoli, grasso, acqua?

Mangiando troppo poco intacchi la massa muscolare, perdi naturalmente acqua ma effettivamente pochissimo grasso.

E poi si sa.. le diete strettamente ipocaloriche in genere non durano a lungo, non sono uno stile alimentare fattibile a lungo termine, le diete punitive avranno sempre una data di scadenza.

E poi che fai?

Avrai imparato a mangiare bene?

Ne dubito, quello che so è che avrai una gran fame arretrata da soddisfare!

Un metabolismo efficiente non va d’accordo con una dieta restrittiva, ma al contrario una dieta restrittiva è il primo passo verso un abbassamento del metabolismo basale.

In parole povere, con un alimentazione ipocalorica stretta ti ritroverai ad ingrassare molto più velocemente di prima e per vedere un numero più basso sulla bilancia sarai portata ad abbassare ancora l’introito calorico.

Non sarebbe bello che le abitudini e le azioni che ci servono per creare un corpo in salute, tonico e snello siano abitudini e azioni che amiamo fare e che ci fanno essere felici di noi stessi?

Il vero segreto del mangiare sano  è limitare zuccheri semplici e grassi saturi, evitare prodotti industriali, limitare l’uso del sale, seguire un’alimentazione bilanciata con un adeguato contenuto di carboidrati, proteine, grassi e non dimenticarsi mai del gusto.

Il cibo ci deve piacere e con moderazione niente è proibito, se ogni tanto ti togli lo sfizio di mangiare ciò che ti fa impazzire di gusto, ti sentirai libera e serena e non comprometterai il tuo percorso, perché le cattive abitudini alimentari sono quelle che vengono perpetrate ogni giorno e spesso inconsapevolmente.

Nei nostri programmi personalizzati IMP trainer, con la lista degli allenamenti da fare settimana dopo settimana hai anche una lunga lista di menù bilanciati che ti permetteranno di capire come mangiare in modo sano.

Con noi potrai fare il pieno di carni magre, frutta e verdura fresca, carboidrati buoni come la pasta integrale, il riso integrale, avena e cous cous, trasformerai il tuo corpo senza rinunciare al piacere di mangiare.

Ti lascio con un detto che mi piace tantissimo e che secondo me rispecchia a pieno ciò che sarebbe utile fare per ottenere una pancia piatta:

“gli addominali si fanno a tavola”

… e non c’è detto più vero di questo!

Camminata Veloce: E' Veramente Necessaria Per Dimagrire?

OUTFIT
Oggi parliamo della camminata veloce, molte persone hanno un rapporto di amore/odio con la camminata veloce e in tanti si…

Quando Voi Perdere Grasso, Dai Al Peso Il Giusto Peso

IMPORTANZA-DEL-PESO-SULLA-BILANCIA
La domanda che le donne si pongono quando mi chiedono qualche consiglio su come allenarsi è sempre e solo una:…
Ultimo aggiornamento: 6 giugno, 2017
Scrivi un Commento!