Seguilo anche su

Riso Integrale


Il riso integrale è riso normale
, ma a cui viene lasciata la pellicola che ricopre il chicco, la lolla, che ha un colore bruno, e che è ricca di fibre, vitamine e minerali.

Secondo uno studio appena condotto dall’Università di Boston, è stato scoperto che il riso integrale riduce il rischio di ammalarsi di diabete di tipo 2.

Il riso integrale infatti, rilascia glucosio in maniera graduale, contenendo così i picchi di glicemia, perfetto per chi ha problemi di diabete, ma anche ideale, per tutte coloro che vogliono mettersi a dieta e perdere qualche chilo in più.

Il riso integrale rispetto al riso bianco, contiene:
- il doppio del fosforo
- il doppio del manganese
- più del doppio del ferro
- il triplo della vitamina B3
- il quadruplo della vitamina B1
- una quantità di vitamina B6 dieci volte superiore

Il riso integrale ha una proprietà preziosissima per noi donne, che siamo più soggette al fastidioso ristagno dei liquidi in eccesso.

Si… perché il riso integrale trattiene i liquidi ed aiuta la loro eliminazione, combattendone il ristagno ed impedendo la formazione dei cuscinetti di grasso. Pensa che 100 grammi di riso integrale crudo apporta 337 calorie, mentre 100 grammi di riso integrale cotto apporta 111 calorie.

Ma il beneficio più prezioso che puoi ottenere dal riso integrale è rappresentato dal basso indice glicemico che possiede che è fondamentale per rimanere in forma, ed ora ti spiego il perché:

Avere un basso indice glicemico vuol dire che il riso che noi donne mangiamo, verrà “consumato” dal nostro organismo durante la giornata, con la possibilità di bruciarlo per svolgere le nostre consuete attività, piuttosto che accumularlo i punti che non vogliamo, come fonte  di grasso.

Secondo recenti studi, 50 g di riso integrale al gior­no, sia lessato che sotto forma di riso soffiato, biscotti, cracker, latte ecc… aiuta a combattere gli sbalzi glicemici che come è noto, sono la prima causa della formazio­ne di cuscinetti adiposi, ma non solo… bastano solamente 50 g di riso integrale al giorno anche per evitare fermentazioni intestinali e i fastidiosi gonfiori che possono metterti a disagio.

E come se non bastasse, è  un ottimo alimento per chi soffre di allergie e di intolleranze alimentari perché rinforza la mucosa intestinale e il sistema immunitario, prevenendo le infiammazioni digestive. Tra l’altro, il riso integrale combatte anche il colesterolo ed è utilissimo per chi soffre di colite e fermentazione intestinale

Come si cucina il riso integrale
Per cucinare il riso integrale, non serve molta esperienza, solo un po’  di tempo a disposizione, perché ti basta mettere sul fuoco una pentola con tre volte il volume del riso di acqua fredda e sale, portare ad ebollizione e far cucinare per 50 minuti senza nemmeno mescolare.

Ma ho un’ottima notizia per te, perché esiste un sistema per cucinare il riso integrale che riduce notevolmente il tempo sui fornelli, vediamo come: Cucinare Meglio: Cottura del Riso

<– Articolo Precedente | Continua… –>

Ti possono interessare anche...

Scrivi un Commento! La tua Opinione è Fondamentale!!