Valori Nutrizionali e Calorie: Pompelmo


Originario dell’India, attualmente viene coltivato anche in Italia. Il frutto è molto simile ad un limone ma di dimensioni notevolmente maggiori, in quanto può pesare in media 500 gr fino ad un massimo di 2 kg.

Si presenta con una polpa molto succosa, dal sapore amarognolo-acidulo e con un colore che varia a seconda delle varietà.

Le varietà senza semi, sono destinate generalmente al consumo fresco, mentre le altre sono solitamente destinate all’industria per la produzione di succhi.

Il pompelmo rosa è una varietà che sta riscuotendo un crescente interesse molto probabilmente a causa del sapore più dolce rispetto a quello di altre varietà e del minor spessore della buccia.

QUANDO E COME ACQUISTARE

La stagione del pompelmo inizia da settembre e dura fino a dicembre.

Per quanto riguarda la scelta visiva, devi acquistare il frutto con uno spiccato colore luminoso, deve essere privo di rughe sulla buccia, pesante per le dimensioni sostenute e deve emanare un profumo dolce. Evita apertamente invece, i frutti con macchie in quanto tendono a deperire presto.

Per quanto riguarda il perfetto grado di maturazione, esso sarà pronto quando il frutto si presenta ancora cedevole alla pressione delicata delle dita ma non eccessivamente altrimenti rischia di essere troppo avanti con la maturazione perdendo in croccantezza e freschezza.

METODO DI CONSERVAZIONE

Il pompelmo può essere conservato a temperatura ambiente per alcuni giorni o poco più, ma resiste bene fino a 3 settimane del vano frigorifero di casa destinato alla frutta e verdura.

COME CONSUMARLO

I pompelmi sono solitamente consumati freschi  oppure usati nella preparazione di dolci, marmellate e gelatine.

INFORMAZIONI NUTRIZIONALI

Il pompelmo è ricco di vitamina C e potassio. E’ una buona fonte di ferro, calcio e fibre.

Le varietà rosse sono ad alta concentrazione di beta-carotene, un precursore della vitamina A, inoltre sono particolarmente elevate in pectina, una fibra solubile che aiuta il colesterolo nel sangue.

Il pompelmo contiene anche bioflavonoidi che ci proteggono contro il cancro e le malattie cardiache.

Gli studi confermano che con l’aggiunta di succo di pompelmo o di pompelmo alla dieta quotadiana, si possino perdere chili indesiderati.

Il principio attivo che favorisce tutto ciò è la naringina, che conferisce al pompelmo quel suo caratteristico sapore amaro. Essa bloccando l’assorbimento degli acidi grassi evita che il nostro corpo assimili i carboidrati,permettendo una sensibile perdita di peso con un alto sentore saziante.

PRECAUZIONE

Il succo di pompelmo può interagire con certo un numero di farmaci, causa potenziale di gravi effetti collaterali.
Molti farmaci infatti, sembrano essere colpiti dal succo di pompelmo, quindi se si sta assumendo qualsiasi tipo farmaco, è essenziale verificare se si può tranquillamente consumare succo di pompelmo.

Valori nutrizionali di 100 grammi di Pompelmo:

Valore Energetico 26 kcal
Acqua 91,2 g
Carboidrati 6,2 g
Grassi 0 g
Proteine 0,6 g
Fibre 10,6 g

 



Valori Nutrizionali e Calorie: Pera

PERA VALORI NUTRITIVI
Si tratta di un frutto estremamente digeribile, apprezzato per il suo gusto zuccherino che si conserva bene a bassa temperatura,…

Valori Nutrizionali e Calorie: Fichi

fichi
Il fico si presenta a forma di goccia ed il suo colore è diverso in base alla varietà, così come…
Ultimo aggiornamento: 26 settembre, 2015