Esercizi di Stretching Per Schiena, Gambe e Bacino (# 208)

Ginnastica Dolce
Parte Alta

Basso Impatto
Stretching
Allungamento Muscolare

DURATA
19:35 MIN
DIFFICOLTA'
CALORIE
-
ATTREZZI
Nessuno
Aggiungi questo allenamento ai preferiti!
allenamento preferito

Sessione con esercizi di STRETCHING che ci permette di allungare e rilassare tutta la muscolatura posteriore richiamando alla sollecitazione i muscoli della schiena, del bicipite femorale e del gluteo.

La sessione dura circa 20 minuti ed ha l’obiettivo di agire in maniera graduale e senza creare nessuno sforzo importante, sui punti nevralgici del corpo, ove possiamo percepire tensioni o leggeri affaticamenti.

Fare dello STRETCHING mirato sulla parte del fondo schiena o di tutta la muscolatura della schiena non significa far sparire patologie o fastidi dovuti a tematiche più importanti, fare stretching è un ottima prevenzione!

Leggi La Descrizione Completa e La Tabella di Allenamento.

Questa sessione aiuta a rilassare il corpo e permettere alle fasce muscolari di acquistare elasticità e mobilità ma nel caso in cui si soffrisse di patologie importanti su questo muscolo oppure sulla colonna vertebrale è importante chiedere sempre un parere di un medico.

Tornando alla nostra sessione di allungamento, focalizziamo l’attenzione sulla fase iniziale dell’allenamento che ci fa vivere sin da subito un piacevole esercizio di stretching per la parte dorsale ed il fondo schiena, con la distensione del braccio in linea con il corpo e lo spostamento del tronco verso il lato opposto così da creare una semplice curva.

Terminato questo esercizio, che svolgeremo prima da un lato e poi dall’altro, andiamo ad effettuare diversi movimenti che ci permetteranno di sciogliere ed allungare bene il corpo, prima di entrare nel vivo.

Eseguiremo la rotazione del bacino prima in senso antiorario e poi orario, una divaricata frontale e a seguire ci sposteremo prima a destra e poi a sinistra, la mobilizzazione della colonna, la discesa frontale con mani in appoggio a terra e la posizione a “V.

Dopo la pausa andremo a lavorare in maniera più precisa e con esercizi molto più mirati su tutta la muscolatura posteriore, cercando di eseguire in maniera corretta e senza effettuare movimenti bruschi la combinazione di movimenti.

Importante sarà respirare bene ed effettuare in maniera dolce e consapevole ogni minimo esercizio, assicurandosi così la giusta sollecitazione muscolare.

Occhio a non compensare con il corpo durante alcuni esercizi, come la posizione “V”, la rotazione del bacino con un ginocchio al petto e sulla posizione a gambe tese, cercando di toccare la punta dei piedi.

In questi esercizi è importante creare la giusta tensione, senza eseguirli di forza nel cercare di ottenere subito il massimo risultato, perché se al primo colpo non riusciamo è solo normale, anzi sarebbe un paradosso sentirsi contratti ma nello stesso tempo sciolti.

Per ottenere il massimo risultato con questa sessione bisogna essere bravi e consapevoli a percepire le fasce muscolari che si allungano e trovare bene la corretta postura durante l’esercizio.

Un piccolo, ma grande errore di tutti, è quello di essere frenetici e poco pazienti durante lo STRETCHING considerando questa tipologia di lavoro poco efficace, ma miei cari amici non è così, perché con un ottimo lavoro mirato si riesce a migliorare in maniera inaspettata diverse qualità fisiche.

Termineremo la nostra bellissima sessione di STRETCHING con 30 secondi di atti respiratori utili a regalare al corpo la giusta armonia tra respiro e movimento ed agevolando così tutta l’azione di allungamento creata prima.

Consigliamo di utilizzare questo workout sempre post allenamento, così da garantirsi la giusta azione sui muscoli, senza andare prima a rilassare e poi giù di cattiveria a tonificare, sarebbe assurdo, quindi post HIIT, PERFORMANCE, CARDIO KILLER, TABATA, BRUCIA GRASSI oppure CORE STABILITY possiamo tranquillamente concludere in bellezza e viverci 20 minuti di puro WELLNESS.

Mentre, per chi ha deciso di fare un periodo di lavoro WELLNESS utilizzando lo stretching come strumento di recupero muscolare e sollecitazione mirata diversa dalla tonificazione, consigliamo di alternare questo allenamento un giorno si ed un giorno no, inserendo nel girono libero una bella sessione di STRETCHING per la parte inferiore,( gambe, glutei ed interno coscia), così da creare un ottimo percorso di riprogrammazione muscolare.

Nascondi.

Allenamenti simili a: Esercizi di Stretching Per Schiena, Gambe e Bacino


# 334 Parte Alta
9:00 MIN
1 Kcal
# 10 Parte Alta
4:00 MIN
1 Kcal

Ultimi Allenamenti di Ginnastica Dolce di Livello Base


# 333 Parte Bassa
9:00 MIN
1 Kcal